Home

Trovatori lingua d'oc

Storie di trovatori - Chambra D'òc

La poesia dei trovatori è all'origine della storia occitana. Trovatore viene dal verbo trobar. Furono trovatori i poeti in lingua d'oc dell'Europa medievale che desiderosi di lasciarsi alle spalle secoli di paure e incertezze millenaristiche, cercarono e trovarono il rinnovamento della poesia Visita la mostra su I trovatori in Piemonte che pone l'attenzione sulla produzione poetica in occitano nel Piemonte del 1200 e 1300, quando numerosi trovatori giunsero d'oltralpe a soggiornare nelle principali corti locali, e un piccolo gruppo di nobili e poeti autoctoni si dedicò alla composizione in lingua d'òc Durante i secoli centrali del Basso Medioevo (1100-1230), il trovatore (o trovadore o trobadore - al femminile trovatrice o trovatora o trovadora - in occitano trobador pronuncia occitana: [tɾuβaˈðuɾ], originariamente [tɾuβaˈðoɾ] - al femminile trobairitz [tɾuβajˈɾits]) era un compositore ed esecutore di poesia lirica occitana (ovvero di testi poetici e melodie) che utilizzava la lingua d'oc, parlata, in differenti varietà regionali, in quasi tutta la Francia a. di grande sentimento. Cantavano le loro poesie accompagnandosi con uno strumento. Lo stile dei trovatori ebbe grande influenza sulle letterature che nacquero in Europa dopo il Mille. Così la loro lingua, l'occitano. Persino Dante Alighieri prima di scrivere la Commedia fu incerto se usare la lingua d'oc o il toscano. occita

La lingua dei trovatori Su latinorum: Nel romanzo I promessi sposi di Alessandro Manzoni il matrimonio tra Renzo e Lucia viene... continua Su grammelot: Un tempo gli attori di teatro, che girovagavano per l'Europa in compagnie itineranti, misero a... continua Su pidgin: L'epoca dei grandi viaggi. I trovatori sono i poeti in lingua provenzale (la lingua d'oc parlata nella Francia del sud, per distinguerla dalla lingua d'oil usata nella Francia settentrionale) che operarono tra la fine dell'XI secolo e la fine del XIII secolo. Il termine trovatore deriva dal verbo trobar, comporre, e infatti i trovatori scrivevano e musicav.. L'arte trovadorica si sviluppò in Provenza tra il 1070 e il 1220 circa, utilizzando la lingua in uso nella Francia meridionale, detta lingua d'oc, dalla particella affermativa che significava «sì» I trovatori erano provenzali, componevano in lingua d'oc e cantavano l'amor cortese, esprimendo nei loro versi un'adorazione quasi mistica della donna. I trovieri provenivano invece dalla Francia.. La tematica dell'amor cortese apparve per la prima volta durante il XII secolo nelle poesie in lingua d'oc dei trovatori provenzali. Il termine trovatore deriva dal verbo provenzale trobar, che significa comporre musica, in quanto questi poeti accompagnavano i loro testi in versi con melodie da essi composte

lingua occitana, nel XIV secolo, e lingua d'oc. L'espressione «lingua d'oc» venne creata verso il 1290, diffusa poi da Dante Alighieri. Poco dopo si trova l'espressione lingua occitana in alcuni testi amministrativi scritti in latino Alla (ri)scoperta della letteratura in lingua d'oc (I parte) LESSICO FAMIGLIARE: NATALIA GINZBURG TRA ROMANZO E AUTOBIOGRAFIA Scegliere di scappare, è scegliere. Brecht e l'Opera da tre soldi: l'uomo e il pescecane L'incendiaria Karen Duve: la sostenibilità come stile di vita #nonilsolitolibro:. Trovatore è una parola che deriva dal provenzale trobador. Poeta lirico in lingua d'oc dei sec. XI - XIII

La lingua d'oc visse la pienezza del suo fulgore nei secoli XI, XII e XIII, quando una brillante letteratura, principalmente lirica, la portò a varcare i suoi confini geografici, facendo da modello poetico a gran parte dell'Europa. Al termine di quell'epoca, per ragioni di vario genere, soprattutto politiche, la lingua d'oc venne prima soppiantata ufficiosamente, poi ufficialmente. La lingua dei trovatori è quella denominata d'oc, della Francia del Sud, mentre la lingua dei trovieri è quella d'oil, della Francia del Nord, dalla quale è derivato il francese moderno

L'Amor cortese è un concetto letterario che diviene il tema centrale delle opere liriche dei trovatori (poeti-musicisti) nelle corti aristocratiche della Francia meridionale tra l'XI e il XII secolo d.C.; i loro componimenti si affermano in lingua d'oc e trattano il sentimento amoroso come un'emozione raffinata che nobilita colui che la prova La letteratura cortese-cavalleresca 3 La produzione in lingua d oc: la lirica provenzale Parallelamente allo sviluppo, nel Nord della Francia, di una letteratura in lingua d o l, nel lo stesso periodo si diffonde nella Francia meridionale, in particolare tra il Limosino e la Provenza, l uso in ambito letterario della lingua d oc (che significa sì in provenzale), parlata nelle corti e utilizzata dai trovatori in una cospicua produzione in versi, detta ap punto trobadorica La lingua d oc è il volgare in uso nella Francia del Sud, in particolare nella Provenza. In questa lingua i trovatori scrivono componimenti poetici destinati al pubblico selezionato delle corti signorili. I temi, trattati con grande abilità formale, sono quelli propri dell etica feudale: la lealtà, la liberalità, l amore cortese La lingua volgare, non avendo ancora un fine letterario, era soggetto a continue evoluzioni. Le prime lingue volgari nascono in Francia, la lingua d'oc e la lingua d'oil, mentre in Italia il volgare arriverà in un secondo momento per la forte presenza della lingua latina e per la frammentazione politica che non permetteva un'unità di stato viene fondato il Concistoro della gaia scienza, cioè della poesia, per dare nuovo impulso alla lirica trobadorica con premi letterari e opere che fissano i canoni dell'arte del trovatore e della lingua d'oc. Ma questa necessità di codificare la cultura lirica e la sia lingua cilminerà nel 1539 quando con l'editto di Villers-Cotteres il francese diventerà l'unica lingua ufficiale della.

I trovatori sono i creatori di versi. Nel XII secolo anche la Francia settentrionale conosce la produzione lirica in lingua d'Oil grazie ai Trovieri, Trovatori della Francia del nord Si chiamava lingua d'oc,* ed era la lingua parlata in quasi tutta la Francia a sud della Loira e nelle regioni confinanti dell'Italia e della Spagna. Sull'origine della parola trovatore si è discusso molto, ma sembra che derivi dal verbo occitano trobar, che significa comporre, inventare, trovare

Trovatori - Associazione Espaci Occita

I trovatori cantavano nella loro lingua, la lingua d'oc, oggi conosciuta come occitana. I trovieri invece nella lingua d'oil evoluta poi nel moderno francese. Sia oc che oil significano 'sì', ma in due forme linguistiche diverse L'attività dei trovatori ebbe fine dopo la Crociata contro gli Albigesi (1209-1229) ordinata da papa Innocenzo III per sterminare i Càtari che vivevano nei territori della Linguadoca, una storica provincia della Francia che si estendeva dalla Provenza ai Pirenei e in cui veniva parlata la lingua d'oc (da qui il nome). Gli sconvolgimenti che ebbero luogo nella Francia meridionale in.

Trovatore - Wikipedi

Video: Chi erano i trovatori? - Chambra d'òc - Chambra d'Òc

Il Provenzale o Lingua d'oc, come si chiama più correttamente con definizione dantesca, è uno dei tre idiomi che si parlano all'interno del cosiddetto dominio gallo-romanzo, cioè di quella area territoriale anticamente denominata Gallia (o per meglio dire: Gallie) e più o meno omogeneamente occupata da popolazioni di lingua e cultura celtica, in seguito romanizzatesi linguisticamente, a. Lo stile dei trovatori ebbe grande influenza sulle letterature che nacquero in Europa dopo il Mille. Così la loro lingua, l'occitano. Persino Dante Alighieri prima di scrivere la Commedia fu incerto se usare la lingua d'oc o il toscano I trovatori fiorirono nel XII e nel XIII secolo in tutta quella che oggi è la Francia meridionale. Erano poeti-musicisti e scrissero in quella che era la più raffinata delle lingue volgari romanze. Si chiamava lingua d'oc, * ed era la lingua parlata in quasi tutta la Francia a sud della Loira e nelle regioni confinanti dell'Italia e della Spagna

La lingua dei trovatori - Cruciverba - Diz

  1. Quella del trovatore è una figura che tiene in mano chiavi importantissime della nostra storia, e che peraltro pare ci possa spiegare in che modo il componimento poetico generi il nostro comunissimo verbo 'trovare'.. Quando si parla di 'trovatori' si parla di una categoria di poeti cantanti di lingua d'Oc, occitana, che a partire dalla Provenza ebbero eco straordinaria in Europa fra XII e.
  2. All'origine della lingua francese c'è stato il provenzale, che comprendeva i dialetti di Provenza, Linguadoca, Guascogna, Périgord, Limosino, Alvernia. Detto anche lingua d'oc, che in epoca medievale era conosciuta anche come occitana. Era questa la lingua usata per i componimenti della poesia dei trovatori
  3. I troubadours, poeti che inventavano tropi operavano soprattutto nel sud della Francia, la Provenza (quella che può essere geograficamente definita come Occitania) e si esprimevano in lingua d'oc. Erano membri della nobiltà o della media e piccola borghesia o cavalieri, come Jaufrè Rudel e Bertran de Born, oppure di umili origini, come Bernart de Ventadorn e Marcabrun
  4. Qual è la lingua dei trovieri? La produzione lirica dei trovieri del nord della Francia, affine per temi e modi alla lirica dei trovatori provenzali, si differenzia dai modelli del sud della Francia per essere scritta non in lingua d'oc, ma in lingua d'oil. La lingua di cui si servono i trovieri, la lingua d'oil è una lingua neolatina, ossia.
  5. nesanger o menestrelli), essi eran

Trovatori e poesia provenzale, riassunto - Studia Rapid

Al sud della Francia, vengono chiamati trovatori, che cantano in lingua d'oc, il volgare della Francia meridionale; al nord, dove si diffondono successivamente, vengono detti trovieri, che cantano nel volgare parlato nei territori del nord, la lingua d'oil Con lingua limosina i catalani intendono definire sia il catalano, la lingua dei trovatori, che l'occitano o l'insieme delle lingue occitano-romanze Egli si esprimeva nella lingua d'Oc, una lingua romanza (derivata dal latino) ancora oggi in uso presso le popolazioni occitane. Il primo trovatore di cui si ha notizia è Guglielmo di Aquitania, vissuto dal 1071 al 1127. Fra i trovatori di cui ci resta qualche esempio musicale ricordiamo Raimbaut de Vaqueiras e Bernart De Ventadou Il Provenzale o Lingua d'oc, come si chiama più correttamente con definizione dantesca, è uno dei tre idiomi che si parlano all'interno del cosiddetto dominio gallo-romanzo, cioè di quella area territoriale anticamente denominata Gallia (o per meglio dire: Gallie) e più o meno omogeneamente occupata da popolazioni di lingua e cultura celtica, in seguito romanizzatesi linguisticamente, a seguito dell'avanzata dei confini e della lingua proprî della res publica romana

I trovatori erano provenzali, componevano in lingua d'oc e cantavano l'amor cortese, esprimendo nei loro versi un'adorazione quasi mistica della donna. I trovieri provenivano invece dalla Francia settentrionale e verseggiavano in lingua d'oil su argomenti sia amorosi che epici affascinante quanto la lingua dei trovatori. La tipologia di questa grammatica e la sua struttura sarà pertanto analoga a quella della lingua d'oc. Essa si rivolge, pertanto, agli studenti della Scuola secondaria superiore, che frequentano i trienni di quegli istituti nei quali é impartito l'insegnamento della Lingua latina La lingua d'oc si diffonde nelle corti provenzali ed è la lingua della poesia. E' una produzione che va dal XII secolo al XIII e si spegne con il declino delle corti. E' un'esperienza di alto livello formale, vi è un alto livello di contenuti e diviene un modello di scrittura per tutta l'Europa medievale storia della lingua occitana, lingua d'oc e religione della minoranza etno linguistica occitana Centro Cultura e Arte 26 - Ricerca La grafia classica era nata con i trovatori, poco prima dell'anno mille; ma la norma classica si è sviluppata dal 1935,. Letteratura occitana e lingua d'oc: riassunto di temi, forme e scrittori. Quando si parla di letteratura occitana in lingua d'oc ci si riferisce in particolar modo alla produzione lirica operata dall'undicesimo secolo al quattordicesimo nell'area della Provenza (e, in seguito alla diaspora dei trovatori, in regioni della Spagna e dell'Italia.

trovatori e trovieri in Enciclopedia dei ragazz

Più in generale, i primi anni del XIII secolo fecero registrare la massima diffusione della poesia dei trovatori, in termini di conquista di nuove province europee, e videro l'élite intellettuale dei poeti in lingua d'oc profondersi in una vasta produzione civile e politica Trovatori (Dal provenzale trobadours, connesso con trobar, trovare, comporre poesia), poeti lirici, che componevano in lingua d'oc parlata nella parte meridionale della Francia, usata da circa il 25% della popolazione francese. Il gruppo dei dialetti provenzali comprende il limosino e l'alverniate nella Francia centromeridionale, la langue d'oc e il provenzale propriamente detto.

La lingua trobadorica si colloca pertanto al di sopra della molteplicit dialettale, come frutto di livellamento, selezione ed elaborazione consapevole, ossia come lingua. La lingua dei trovatori, di A. Roncaglia. Capitolo I. Riassunto a cura di Enzo Santilli. Opera trattata per soli fini didattici, tutti i diritti appartengono ai rispettivi. Con questi versi Peire Vidal (1175-1205), famoso trovatore provenzale, celebra Aliénor o Eleonora d'Aquitania. Aliénor - che in lingua d'oc significa Alia Aénor, l'altra Aénor, dal nome della madre Aénor, figlia del visconte di Châtellerault - nacque a Bordeaux nel 1122 Qui la concezione cortese dell'amore trovò espressione nella poesia lirica in lingua d'oc. Era una poesia che veniva cantata in pubblico, con accompagnamento di musica. I poeti, che componevano sia i testi poetici sia la musica, erano detti trovatori ( trobadors) dal verbo trobar, che significa appunto comporre musica

Per i trovatori, la lingua d'oc, volgarmente riconosciuta come provenzale, ma non diffusa nell'unica regione della Provenza, bensì in tutto il Midi francese, l'area delle lingue occitane. I trovieri cantavano in lingua d'oïl, dalla quale si svilupperà il francese moderno La Lingua dei Trovatori, di Aurelio Roncaglia. Riassunto capitolo 1: Natura e Posizione del Provenzale. Filologia romanza. by iAmTheJoS in Types > School Work, riassunto e filologia romanz LEGGERE I TROVATORI OGGI to molto importante per le ricerche sulla lingua e sulla grafia dei canzonieri, ma non potrebbe sostituire le banche dati fondate sui testi editi in tutti i casi in cui ab-bia un ruolo l'interpretazione. Ciò detto, rimane un problema il fatto che i trovato

Trovatori e trovieri - Skuola

Durante i secoli centrali del Medioevo (1100-1230), il trovatore (o trovadore o trobadore (forma arcaica) - al femminile trovatrice o trovatora o trovadora - (in occitano trobador pronuncia occitana: tɾuβaˈðuɾ, originariamente tɾuβaˈðoɾ - al femminile trobairitz tɾuβajˈɾits) era un compositore ed esecutore di poesia lirica occitana (ovvero di testi poetici e melodie) che utilizzava la lingua d'oc, parlata, in differenti varietà regionali, in quasi tutta la Francia a sud della Loira TROVATORI E TROVIERI I TROVATORI E I TROVIERI SONO POETI-MUSICISTI . Poco dopo il mille, la musica profana, incominciò ad arricchirsi, soprattutto in Francia, per merito di poeti musicisti.Questi artisti erano nobili, feudatari, cavalieri e anche dame, comunque sempre personaggi della corte che non facevano i musicista di mestiere, ma si dilettavano a comporre canzoni da cantare durante. La lingua occitana, o lingua d'oc, deve il suo nome alla particella affermativa òc, derivata dal latino hoc est. Questo criterio per definire un idioma fu utilizzato da Dante, che distingueva la lingua d'òc da quella d'oil (da cui deriva il francese moderno) e dall'italiano che si esprime con il sì I primi scritti in lingua d'oc sono databili al 900 dopo Cristo, mentre i primi versi dei «troubadour» (cioè i trovatori) risalgono al 1100 (ricordiamo a questo proposito le liriche del duca di Aquitania Guglielmo IX) Trovatori . 2. Ademar Jordan. 6a. Aicart. 7. Aicart del Fossat. 9 . Aimeric de Belenoi. 10: Aimeric de Pegulha

La lirica provenzale: sintesi sulle caratteristiche

La prima manifestazione della cultura cortese fu la lirica provenzale.Essa fiorì in Provenza tra la fine del XI e XIII secolo ed era scritta in lingua d'oc. La Provenza è una regione della Francia posta tra il Mediterraneo, le Alpi meridionali e la frontiera con l'Italia Mantovano, Sordello, anzi di Goito, a una dozzina di chilometri da Mantova; ma, come spiegano i commenti, poeta in lingua d'oc, la lingua dei trovatori della Francia meridionale (trasferendo l'azione nell'aldilà, la Commedia non solo può rimescolare le cronologie, facendo recitare sullo stesso palcoscenico, poniamo, il Sinone omerico e il falsario fiorentino Mastro Adamo, ma anche. Lingua d'oil Romanzo cavalleresco o cortese Alla guerra si sostituisce l'amore Duelli per difendere deboli e donne Elemento magico Lingua d'oil. Lirica provenzale Lingua d'oc Poeti detti ''trovatori. Ma al centro dell'attenzione dei trovatori ci saranno anche le lotte tra l'imperatore e i comuni lombardi, dal 1226 alla morte dello Svevo, e lo scontro tra i due massimi poteri universali, il Papato e l'Impero, che porterà a una disposizione quasi polare in seguito alla prima scomunica dell'imperatore e fino allo scontro durissimo con Innocenzo IV.Negli anni in cui i poeti in lingua d'oc.

Lingua occitana - Wikipedi

Festa della mammaLe Origini - Letteratura italiana

Alla (ri)scoperta della letteratura in lingua d'oc (I

I Trovatori Provenzali - Appunti di Letteratura gratis

I principali trovatori furono Marcabruno, primo rappresentante del trobar clus o arte ermetica; Bernard de Ventadorn, Cigala e Bonifacio Calvo, il mantovano Sordello, il veneziano Bartolomeo Zorzi e altri minori che scrissero in lingua d'oc, e inoltre i poeti in volgare di tutta Europa: dai Minnesänger in Germania,. Se l'esperienza dei trovatori italiani rimase per lo più un fatto isolato nella nostra letteratura e l'uso della lingua d'oc venne gradualmente abbandonato, l'influsso della poesia trobadorica rimase invece molto grande e si concretizzò in alcune scuole di poesia lirica che utilizzarono il volgare italiano, tra cui la prima fu la cosiddetta scuola siciliana: si formò negli anni 1230-1250. si tratta della musica dei trovatori e dei trovieri. I trovatori erano provenzali, componevano in lingua d'oc e cantavano l'amor cortese, esprimendo nei loro versi un'adorazione quasi mistica della donna. I trovieri provenivano invece dalla Francia settentrionale e verseggiavano in lingua d'oil su argomenti sia amorosi che epici lingue romanze (due tipi di poeti (trovatori (lingua d'oc (versi: lingue romanze (due tipi di poeti, argomenti

Piccola storia dei trovatori Latina Città Apert

Trovatori e Trovieri - trovatorietrovier

L'Amor cortese ACCADEMIA FABIO SCOLAR

Lingua d'oc La lingua d'òc e Dante Alighieri L'Occitano, lingua romanza o neolatina, cioè derivata dal latino, si sviluppò alla fine dell'impero romano contemporaneamente a portoghese, spagnolo, catalano, francese, italiano, franco-provenzale, sardo, ladino, rumeno e dalmatico Download. Amor di puri e di poeti - Trovatori e catari. Noemi Ghetti. culturaletteratura L a compresenza, nel Midi francese degli inizi del secondo millennio, di catari e trovatori, e il loro es- sere accomunati nel destino di annientamento della crociata indetta nel 1208 dal papa Innocenzo III e dal re di Francia, è un dato oggettivo Le cosiddette lingue d'oc e d'oil. Linguisti e letterati continuano ad accettare senza dubbi o perplessità il fatto che le espressioni lingua d'oc e lingua d'oil si riferiscano al modo di pronunciare e scrivere l'avverbio affermativo sì nei paesi oggi francofoni, facendo un distinguo fra i territori del midie del nord Trovatore del Quercy, attivo dal 1217 al 1253, Uc fu uno dei più importanti poeti di lingua d'òc presenti in Italia nella prima metà del XIII secol -Trovatori, trovieri e Minnesanger Con il graduale abbandono del latino e del volgare e con il crescente utilizzo delle nuove lingue europee, dal XI secolo nacque anche la lirica dei trovatori (lingua d'oc - Francia meriodionale) , dei trovieri (lingua d'oil - Francia settentrionale) e dei Minnesanger (lingua medio-alto-tedesca)

La poesia medioevale - Roberto BolañoIl Dolce Stil Novo AREA BOLOGNESE E TOSCANA> | ScuolaRiassunto amor cortese/scuola siciliana - Docsity“Santa” d’Oc, l’Occitania è sul mare due giorni perAtlante sonoro delle lingue e dei dialetti

Trovatori (sud della Francia, lingua d'Oc) Trovieri (nord della Francia- lingua d'Oil) Minnesänger(Germania - tedesco) Cantigas de Sancta Maria (Spagna - spagnolo) Laudesi (Italia - volgare I trovatori non utilizzavano il latino, lingua degli ecclesiastici, ma usavano nella scrittura l'occitano. Indubbiamente l'innovazione di scrivere in volgare fu operata per la prima volta proprio dai trovatori, supposizione, questa, da inserire nell'ambiente di fervore indipendentistico locale e nazionalistico (vedi età dei Comuni , nascita delle Università , eresie e autarchie cristiane ) I componimenti, designati come canso (nella lingua d'oc) e chanson (nella lingua d'oil), erano soprattutto di argomento amoroso; tuttavia vi erano anche altri termini che indicavano particolari forme caratteristiche, usate o dai trovatori, o dai trovieri, o da entrambi lingua letteraria e come lingua neolatina. In pratica l'approccio alla lingua d'oc, nelle Università italiane, é di tipo schiettamente filologico, in quanto si mira a studiare i passaggi che dalla lingua latina hanno portato, nel corso dei secoli, alla lingua d'oc. Ovviamente le grammatiche che circolano, sulla lingua provenzale so sui trovatori noterebbe subito delle « lacune vistose d'informazione », 2 perché Dante non cita mai trovatori che per noi sono saldamente in cima alla classifica dei migliori esponenti della lirica in lingua d'oc: Guglielmo ix, Jaufre Rudel, Mar-cabru, Bernart de Ventadorn, Peire Vidal, Raimbaut d'Aurenga. Perché costor

  • Live webcam Alcamo.
  • Perché 360 gradi.
  • Passare coniugazione.
  • Filler codice a barre costi.
  • Hertz contatti.
  • Morale della storia Narciso.
  • Best phrases.
  • Kamikaze scivolo.
  • Rivenditori GD dorigo porte.
  • Alopecia da stress reversibile.
  • Morte improvvisa wikipedia.
  • Gatto disegno colorato.
  • Prezzo fesa di tacchino al kg.
  • Río Magdalena Colombia.
  • Sonda passacavi Leroy Merlin.
  • Succo di barbabietola come prepararlo.
  • Continuo stimolo ad urinare con bruciore.
  • Best thriller books 2020.
  • Richard Ramirez teeth.
  • CAP Varazze.
  • Sala del trono Buckingham Palace.
  • Percorsi Lessinia con bambini.
  • Lancia Delta S4 800 HP.
  • Chow Chow nano allevamento.
  • La sirenetta 2 Melody.
  • Relazione potenziamento recupero di Italiano e matematica classe1 Primaria.
  • Summertime janis Joplin testo è traduzione.
  • Tartarughe d'acqua letargo nel laghetto.
  • Heather Parisi Corrado.
  • Arianna Alessi.
  • Amanda Sandrelli fratelli.
  • Grattacielo più alto di New York.
  • Nuova razza di cane 2020.
  • Aniello: significato.
  • File TXT cosa sono.
  • Arthur e il popolo dei Minimei Netflix.
  • Test quanto sei divertente.
  • Lego vip store.
  • Rollercoaster tycoon 3 buildings.
  • Come fissare uno scaffale al muro.
  • Quale delle seguenti città è situata più a est.